martedì 16 marzo 2021

materiali: un post vecchio ma attuale


Era da un po' che volevo mettere giù una lista aggiornata degli strumenti base per chi vuole cominciare a fare xilografia giapponese senza spendere troppo, sono quindi andata a recuperare un vecchissimo post scritto nel 2011 sul mio primo blog per vedere di cosa avevo parlato allora, e in effetti a parte poche modifiche-aggiunte il resto del post è ancora attualissimo.

Dunque potete andare direttamente a leggere nel link sopra, con qualche aggiunta:

Coltelli per intagliare: oltre alla scatoletta base che rimane il "buon acquisto più economico" che si possa trovare, voglio segnalare i set della PowerGrip: i trovano facilmente anche su amazon o ebay, e il set da 7 strumenti è fenomenale; in più c'è anche la versione con hangitō per mancini.

Carta: continuano ad essere validissime le opzioni offerte nel post, più recentemente durante i miei corsi faccio usare prevalentemente 2 tipi di carte, entrambe delle cartiere Awagami: la Masa, che si trova sia su Intaglio Printmakers che su Les Papiers de Lucas, è la carta più economica e che si comporta meglio in assoluto comparabilmente al suo prezzo.. io al momento non ho trovato eguali. Per chi volesse spendere un po' di più la Shiramine (quella "normale" non la Select) è ottima.

Pennello per bagnare la carta (Mizu-bake): Handprinted offre dei Mizu-bake a buon prezzo, di qualità superiore a quelli indicati nel post precedente.

Legno: su Mondo Artista si trova un compensato economico decente (la qualità purtroppo sta peggiorando, tempo fa avrei scritto buono) ad un ottimo prezzo, basta cercare compensato asiatico: è quello che ho sempre fatto utilizzare nei miei corsi fuori atelier, per i corsi in studio invece solo compensato Shina professionale.

Colla Nori: premesso che un tubetto di colla vi dura una vita e non vi crea stress per muffe o altro, è anche vero che ci si deve trovare a comprare solo la colla e magari farsela arrivare dall'Inghilterra non ha molto senso: quindi ecco la ricetta che uso solitamente:

1 parte di amido di riso

4 parti di acqua

mescolare amido e acqua in un pentolino e far cuocere a fuoco basso (o a bagno-maria per i più distratti) sempre mescolando finché la colla diventi densa come un budino. Aspettare che sia fredda prima di usarla e conservarla in frigorifero (per qualche giorno). Un cucchiaio da cucina di colla vi basterà per molte stampe e io consiglio sempre di prepararne poca alla volta.

A lato trovate tutti i link ai negozi online dove mi rifornisco.

E in giro per il blog trovate altri post che parlano dei miei materiali preferiti, seguite il tag "materiali" "strumenti".

E buona mokuhanga a tutti.


lunedì 15 marzo 2021

Novità! lezione-dimostrazione di xilografia giapponese ONLINE



Alla fine ho ceduto anche io e quindi eccomi a proporvi una lezione online di xilografia giapponese!

Il motivo per cui ho aspettato tanto è che sono convinta, e non sono la sola visto che di questa cosa ne abbiamo parlato e ne stiamo tuttora parlando con diversi colleghi che insegnano xilografia giapponese all'estero e come me hanno interrotto le lezioni a causa del Covid, che la xilografia giapponese non possa essere insegnata bene esclusivamente online: ci sono troppe variabili tattili e troppi fattori che è davvero difficile spiegare solo in video. Non secondario è anche il fatto che per partecipare ad un mio corso in studio non serve procurarsi alcuno strumento o materiale, visto che metto tutto a disposizione io, mentre nel caso di un corso online bisognerebbe prima procurarsi i materiali, poi fare il corso, con la beffa che nel caso si scopra che questa non è una tecnica che fa per voi rimarreste con strumenti e carte inutilizzabili.

E quindi? Come si coniuga tutto ciò con la mia decisione di tenere una lezione online? Quello che abbiamo pensato in diversi artisti in realtà, e ci è sembrata una formula fattibile e molto interessante, è quella di fare una lezione spiegando il nostro modo di lavorare. Quindi non un corso su come si impara a fare xilografia, ma una lezione in cui spiegherò e farò vedere tutti i passaggi che servono a completare una mia stampa: una lezione interessante sia per chi ha già partecipato, o vuole partecipare in futuro, ad un mio corso, ma anche solo per curiosi che vogliono saperne di più di questa arte antica.


Vi mostrerò i passaggi che hanno portato alla realizzazione della stampa qui sopra, dall'intaglio alla stampa vera e propria, e ampio spazio verrà dato a fine lezione per rispondere alle domande di tutti. Proprio per questo, i partecipanti saranno al massimo 15 per lezione.



Al momento in calendario ci sono due date, il 21 oppure il 28 marzo, dalle 17.00 alle 19.00, la piattaforma che useremo è Google meet.
Il costo della lezione è 20€ che in caso di partecipazione in futuro ad un mio corso in studio saranno scontati dal prezzo del workshop.

Per maggiori informazioni o iscrizioni, scrivetemi al mio indirizzo:
maracozzolino@gmail.com